Abilità cognitive e invecchiamento

La presente sezione ha come obiettivo presentare alcuni dei più recenti studi sul cambiamento delle abilità cognitive con l’invecchiamento. L’età avanzata è infatti caratterizzata da un declino delle funzioni cognitive,
in particolar modo la memoria di lavoro, una capacità indispensabile per svolgere azioni della vita quotidiana.
Nell’articolo “Conosciamo meglio i meccanismi dell’invecchiamento: riserva, mantenimento e compensazione” riassumiamo invece i meccanismi principali che intervengono nel contrastare il declino delle abilità cognitive in età avanzata.
In aggiunta a tali meccanismi, è possibile proporre interventi mirati che possano potenziare abilità che più facilmente subiscono un declino con l’età. Alcuni dei più recenti interventi sviluppati con questo scopo sono
descritti nella sezione Promozione dell’invecchiamento attivo e sfruttano il meccanismo della plasticità cerebrale degli anziani.
Buona lettura!

Il legame tra vista e cognizione negli anziani

L’età avanzata, dal punto di vista cognitivo, è anche associata al rischio di avere difficoltà in compiti che richiedono memoria di lavoro.  Definiamo innanzitutto cosa …

Leggi di più  
Memoria di lavoro: differenze tra giovani e anziani

Diverse abilità cognitive sono coinvolte nella vita quotidiana. Una di queste è la capacità di aggiornare le informazioni della memoria di lavoro. Può sembrare un …

Leggi di più  
Conosciamo meglio i meccanismi dell’invecchiamento: riserva, mantenimento e compensazione

In questo articolo presentiamo brevemente tre aspetti chiave nell’invecchiamento: riserva cognitiva, mantenimento e recupero. Riserva cognitiva. È un concetto legato al miglioramento delle risorse cognitive, …

Leggi di più